Viaggio in un altro mondo

 

Solo adesso trovo la voglia e il tempo di parlare. Tema : viaggio di 15 giorni in Andalusia.
Lo svolgimento è più problematico; innanzi tutto è immediatamente evidente nonché disperante, almeno per me, che non ci sono foto, infatti la mia amata canon mi ha abbandonato, prima foto a Sevilla e l’otturatore si è ribellato ( il terribile, infausto “error 99”), quindi la vacanza procede inesorabile senza potere fotografare. Ebbene per il resto? Sorprendente, tutto sorprendente, dalla bellezza dei posti alla accoglienza e organizzazione, dal clima alla luce. Non desidero ancora raccontare i momenti e i luoghi ma mi basta ricordare gli spazi e l’oceano per capire che forse quella parte di Spagna è la mia parte di terra, per ora illanguidisco nel pensiero di potere ritornare e di viverci magari, non riesco a dire nient’altro purtroppo. Per oggi solo l’elenco delle città viste e vissute come vademecum per un possibile viaggio di chi legge: Siviglia - Cadiz - Tarifa - Malaga - Gibilterra -Granada - Cordoba -Siviglia

"Il libro dell'inquietudine" F. Pessoa

"E io sono così, futile e sensibile, capace di impulsi violenti e coinvolgenti; buoni e cattivi; nobili e vili; ma mai di un sentimento che perduri, mai di una emozione che continui e penetri nella sostanza dell’anima.

Tutto in me tende ad essere poi un’altra cosa: una impazienza dell’anima verso se stessa, come verso un bambino inopportuno; una inquietudine sempre crescente e sempre uguale.

Tutto mi interessa e nulla mi prende.

Seguo tutto sognando sempre; fisso le minime contrazioni del viso di colui con cui parlo, colgo le intonazioni millimetriche del suo modo di dire; ma nell’udirlo, non lo ascolto, penso ad un’altra cosa,  e quello che meno ho colto della conversazione è stata la nozione di ciò che è stato detto, da parte mia o da parte di colui con  cui ho parlato."